Capiamo che in questo momento storico la tensione è tanta e bisogna pure distrarre le menti, ma ci chiediamo se era proprio il caso, nel terzo giorno di conflitto Russia-Ucraina, far svolgere una serata burlesque nel Circolo Ufficiali delle Forze Armate italiane.
Tutto ciò mentre tv e social di ogni parte del mondo ci restituiscono immagini di terrore e sofferenza.
E al di là di questa incresciosa vicenda, per la quale è stato successivamente rimosso il “Direttore” dello stesso Circolo, noi del Sibas Finanzieri ci chiediamo: ha senso mantenere in vita anacronistiche strutture quali gli esclusivi Circoli ufficiali? Non sarebbe più utile destinare quei locali e quelle risorse ad iniziative di assistenza in favore della comunità tutta (non solo militare)?

Di Sibas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.