Ebbene si, eccoci giunti al termine del viaggio. Tante tappe hanno contrassegnato questo tortuoso itinerario contrassegnato da alti, bassi, ingressi, uscite e tanto tanto tanto impegno.
Viaggiare significa spostarsi nello spazio e nel tempo ed è così facendo che si cresce. Il viaggio del Sibas termina qui ma non per questo è giunta l’ora di scrivere la parola fine nel libro dei sogni.
Continueremo in futuro a lavorare per il prossimo, certo non come organizzazione sindacale militare, ma come quel manipolo di persone che in questi anni del Sibas ha fatto parte.
Un grazie va tributato a chi ha voluto seguirci e chi ha creduto nella nostra mission. Come detto questo non è un addio ma solo un arrivederci. grazie ancora a tutti e di tutto. Stay tuned

Di Sibas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.